Savoia-FC Francavilla: folta presenza di argentini nella squadra. Lo scorso anno per i lucani roboante finale di stagione

1326

Ripartire e lasciarsi alle spalle la brutta figura di Picerno. Questa è la prerogativa di mister Squillante e dei suoi ragazzi, desiderosi di mostrare che quello in terra lucana è stato solo un brutto scivolone.

Al Giraud arriva il Francavilla, sconfitto alla prima di campionato dal Nola per 3 a 0.

Conosciamo meglio i prossimi avversari:

un dato molto interessante è la folta presenza di giocatori argentini come i due centravanti Matias Chavarria e Pablo Acosta, l’ala destra Matias Grandis proveniente dal Club Deportivo Naval ed il trequartista Facundo Albaqui dall’Atletico Huila. Oltre a questi interessanti sud americani, vi è il veterano Genny Del Prete e l’ala sinistra Gianluca D’Auria che nelle ultime tre stagioni ha calcato i campi di serie C con le maglie di Monopoli, Lucchese e Juve Stabia con le quali però è riuscito a collezionare solo pochi gettoni. Meglio, invece, in serie D proprio con la maglia del Francavilla nella stagione 2015/2016; per lui 34 presenze e 9 gol.

Occhio soprattutto al neo acquisto Pierpaolo Di Senso nell’ultima stagione 29 presenze e 7 gol con il Potenza, ma il suo curriculum è arricchito anche dalle esperienze con l’AZ Picerno (23 presenze e 5 gol) e da un’altra brillante stagione risalente al 2014/15 sempre con il Potenza( 26 presenze e 10 gol).

I lucani, però, hanno puntato anche su tanti giovani tra cui Cardamone proveniente dalla Berretti del Torino, il terzino Michele Ragone dalle giovanili della Sampdoria ed il croato Amel Ibrahimovic. Infine il reparto arretrato fa affidamento su Antonello Giordano, centrale di difesa molto esperto e anche con il vizio del gol: ben 8 nelle ultime tre stagioni con Gelbison e AZ Picerno.

Lo scorso anno quello dei lucani è stato un campionato altalenante, chiuso a 39 punti , riuscendo cosi a salvarsi e non venire risucchiati nel limbo dei play-ouy, distante di appena 3 lunghezze. Guardando però più nel dettaglio, si nota un roboante finale di stagione: alla ventottesima la vittoria in casa con il Potenza per 3-2, alla trentunesima e alla trentaduesima, invece, fu la volta del Team Altamura e dell’Audace Cerignola, battuti rispettivamente per 3-1 e 4-2.