Savoia – Arzachena: cronaca e tabellino del match del Giraud

0
302

Torre Annunziata, 01/11/2020

A sette giorni esatti dalla bella vittoria in terra sarda contro il Carbonia, gli uomini di mister Aronica tornano a disputare un match tra le mura amiche del Giraud ancora contro una compagine sarda, l’Arzachena allenata da mister Raffaele Cerbone.

Il lucchetto palermitano sceglie stavolta il 4-3-1-2 con Orlando che agisce alle spalle della coppia d’attacco composta da Kyeremateng e Kacorri. A centrocampo i 3 che agiscono davanti alla linea difensiva sono D’Ancora, De Rosa ed il giovane Russo unico under della linea mediana.

Mister Raffaele Cerbone invece opta per il 3-5-2, modulo con il quale il suo avversario aveva iniziato le prime giornate del campionato; la coppia d’attacco dei calciatori in maglia verde è composta da Defendi e Molino che sono supportati sugli esterni del centrocampo dai giovani Bachini e Dore, rispettivamente classe 2002 e 2001.

IL TABELLINO

Savoia- Arzachena 0 – 0

Marcatori:

FORMAZIONI

Savoia (4-3-1-2): Esposito (’02), Caiazzo (’01), Manzo, Poziello, Correnti (’01) (dal 42’st Badje); D’Ancora, De Rosa, Russo (’01); Orlando; Kyeremateng, Kacorri (dal 12’st Scalzone). A disp.: Cannizzaro (’03), Nespoli (’01), Porcaro, Langella, Esposito (’99), Mancini (’02), Melillo, Badje (’00), Scalzone. All.: Salvatore Aronica.

Arzachena (3-5-2): Ruzittu, Marinari (’00), Ungaro, Bonacquisti; Bachini (’02), Manca (’99), Bellotti (’01) (dal 33’st Kassama), Olivera, Dore (’01); Defendi (dal 41’st Padovani), Molino. A disp.: Al.Tumi (’00), Urbanski (’01), Paolini (’01), padovani, Loi, Fossati (’02), Rossi (’01), Kassama (’99), Fusco (’02). All.: Raffaele Cerbone.

Arbitro: Gabriele Sacchi da Macerata.

NOTE

Spettatori (da diretta streaming): 520 Ammoniti: Bonacquisti (Az), Bachini (Az), Defendi (Az), Molino (Az), Caiazzo (Sa) Calci d’angolo: Sa 5 – Az 5

LA CRONACA

PRIMO TEMPO

Al 2′ prima conclusione verso la porta di Orlando, il tiro però è basso e debole e Ruzittu blocca agevolmente.

Al 4′ Kyeremateng si incubazione in area di rigore ma la conclusione è contrastata e respinta.

Al 19′ dopo 5 minuti di stop il secondo assistente dell’arbitro viene sostituito per infortunio da Luca Espinosa.

Al 22′ Poziello da corner sfiora la rete per pochissimi millimetri.

Al 26′ prima conclusione verso la rete difesa da Esposito dell’Arzachena con Defendi che però calcia basso e debole.

Al 40′ dopo un quarto d’ora di gioco molto bloccato a centrocampo Orlando prova ma la conclusione è calibrata male e termina alta.

Al 42′ Kacorri ci prova con un colpo di testa immediato su una punizione ben calciata ma Ruzittu blocca.

Dopo un corposo recupero di 6 minuti, il direttore di gara manda le squadre a prendere un thè caldo negli spogliatoi sul parziale di 0 a 0.

SECONDO TEMPO

Al 19′ e 20′ le prime due conclusioni pericolose dei bianchi verso la porta della seconda frazione di gara.

Al 23′ Marinari salva un gol che sembrava già fatto da parte di D’Ancora che aveva agganciato bene una palla lanciata alta da De Rosa.

Al 28′ Correnti calcia con potenza e precisione da fuori area di rigore ma Ruzittu la leva letteralmente dal set spedendola sulla traversa con la mano sinistra.

Dopo un quarto d’ora in cui il Savoia attacca con forza senza riuscire a costruire pericoli per la porta dell’Arzachena, al 42′ Badje appena subentrato a Correnti prova a rientrare sul destro in area di rigore ma calcia ancora debole e basso.

Al 48′ Esposito cicca il rinvio e Molino per poco non beffa il Savoia con Poziello e co. che riescono a metterci una pezza in calcio d’angolo.

Dopo 6 minuti di recupero l’arbitro sancisce il termine delle ostilità, Savoia – Arzachena finisce a reti inviolate.

I sardi bloccano la serie di 4 vittorie consecutive del Savoia che si porta a 13 punti con una situazione di classifica del girone tutta da valutare visti gli innumerevoli rinvii.

Salvo diverse disposizioni la prossima gara vedrà i bianchi impegnati in trasferta sul campo del Latina.

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome