Seconda sconfitta casalinga: l’Audace Cerignola piega i bianchi per 2-0

262

I gol di Longo e Lattanzio rispettivamente nel primo e nel secondo tempo, piegano il Savoia che rimane cosi a 9 punti. Domenica prossima la delicata sfida con il Nola

Ottava giornata del girone H di Serie D. Il Savoia affronta nell’anticipo serale l’Audace Cerignola, seconda in classifica appaiata con Taranto e Team Altamura a quota 14. Mister Squillante si affida al tandem Pisani-Del Sorbo (quest ultimo recuperato in extremis) e preferisce Felici a Rekik. Poziello, anche lui in dubbio, parte dal 1’.

Marcatori: Longo,Lattanzio

Formazioni:

Savoia(4-4-2): Savini, Nives, Poziello, Cacace, Esposito,Felici D’Ancora, Gatto, Maranzino, Pisani, Del Sorbo

A disp: Riccio,Stellato, Marino, Guastamacchia, Franzese, Ruci, Rekik, Tedesco, Del Prete.

Audace Cerignola(4-4-2): Abagnale, Cascione, Allegrini, Abbruzzese, Russo; Longo, Carranante, Esposito A., Loiodice, Lattanzio, Foggia.

A disp: Vassallo, Tedone, Pollidori, Matere, Di Cecco, De Cristofaro, Siclari, Marotta, Esposito V.

Ammoniti: Pisani(S.), Carannante(C.), Del Sorbo(S.), Gatto(S.), Lattanzio(C.)

Sostituzioni: D’Ancora-Tedesco(S.),Nives-Del Prete(S.), Pisani-Guastamacchia(S.), Felici-Franzese(S.), Allegrini-Pollidori(C.), Lattanzio-Siclari(C.), Esposito-Tedone(C.)

Primo tempo:

Il primo brivido lo crea il Savoia: Felici viene lanciato a rete dalle retrovie ma l’esterno per un soffio non aggancia la sfera a tu per tu con Abagnale.

Al 23’ il Cerignola passa in vantaggio: Foggia intercetta palla sulla tre quarti, allarga per Longo che si accentra e sfodera un gran sinistro sul quale Savini non arriva. Il Savoia, però, reagisce subito e dopo un calcio d’angolo ed un batti e ribatti in area di rigore, Felici intercetta la sfera ma calcia debolmente tra le mani di Abagnale, mancando il pareggio.

Il ritmo di gioca aumenta e le “cicogne” sfiorano il raddoppio con Foggia che da posizione defilata nell’area piccola si vede respingere la propria conclusione da Savini.

Dopo pochi minuti il Savoia reclama un penalty: pallone in area per Del Sorbo, l’attaccante controlla e difende la sfera e viene agganciato subito dopo da un difensore del Cerignola ma per il signor Scatena di Avezzano non ci sono gli estremi per il calcio di rigore.

Secondo tempo:

Squillante decide subito di cambiare assetto, passando al 4-2-4 con l’inserimento di Tedesco al posto di D’Ancora.

Al 5’ ospiti vicini al raddoppio con Lattanzio: il numero 11 calcia raso terra da fuori area un pallone lento ma angolato che termina di poco alla sinistra di Savini. Poco dopo Gatto impensierisce il portiere giallo-blu con un tiro da fuori area ma troppo centrale.

Squillante decide di cambiare ancora assetto alla squadra, passando ad un 3-4-3 con l’inserimento di Del Prete e Guastamacchia al posto di Pisani e Nives ma dopo pochi minuti il Cerignola raddoppia: Loiodice va via sulla sinistra e serve in area Lattanzio che di testa sigla lo 0-2.

Dopo il raddoppio, i giallo-blu si limitano ad amministrare il risultato fino al termine della gara, conquistando cosi 3 punti su un campo comunque ostico ed incrementando a 4 la striscia di vittorie consecutive.