Troppo facile per il Latina, battere questo Savoia: bianchi senza idee e gioco

0
288

Dopo Monterosi, i bianchi depongono le armi in un altro scontro diretto, senza però combattere.

Dopo Monterosi, il Savoia perde un altro scontro diretto contro il Latina, altra pretendente alla vittoria del campionato, ed e’ già a meno cinque dal primo posto in classifica. Primo tempo da dimenticare per i ragazzi di mister Aronica che non riescono neanche ad imbastire due passaggi di fila. Capitan Poziello e company, sembrano imbambolati, in balia del pressing aggressivo messo in atto dalla compagine di mister Scudieri che dà sempre l’impressione di sfondare quando vuole, sulle corsie laterali anche se le due reti, arrivano da due errori imbarazzanti della difesa oplontina, quest’oggi in grande difficoltà sulle palle inattive. Altra prestazione da dimenticare, soprattutto per il giovane Occhiuto. L’allenatore palermitano da’ nuovamente fiducia al terzino calabrese ma resta deluso ancora una volta, dopo l’espulsione subita a Carbonia. La partita e’ già abbondantemente compromessa nel primo tempo e diventa praticamente irrecuperabile quando Orlando decide di commettere un fallo gratuito ed inspiegabile che costringe i suoi compagni a giocare con un uomo in meno per gran parte dell’incontro. Inaccettabile che un calciatore con una tale esperienza tenga un comportamento del genere in campo. Nella seconda frazione, i padroni di casa paghi del risultato, abbassano i ritmi e si allungano un po’, consentendo al Savoia di venire un po’ fuori dal guscio anche se ormai la gara e’ già compromessa. I bianchi riescono ad arrivare con più frequenza nell’area di rigore avversaria ma senza mai impensierire realmente l’estremo difensore Alonzi. Al triplice fischio finale, una dura constatazione: a prescindere dal COVID che ha indubbiamente stravolto tutto (soprattutto il ritmo partita) una squadra che vuole vincere il campionato non può scendere in campo con questo atteggiamento, senza idee e senza gioco. Urge uno scossone immediato (e speriamo arrivi presto!) se non si vuole rischiare di essere costretti ad inseguire gli altri, come nella scorsa stagione.

(Foto ufficio stampa Latina)

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome