Palmese, Condomitti:” Siamo nel momento migliore. Sarà una battaglia”

584

In vista della gara di Domenica allo stadio Giuseppe Lopresti, abbiamo intervistato il centrocampista Giovanni Condomitti che sottolinea il momento di forma dei nero-verdi e ricorda anche i precedenti a livello personale, di qualche anno fa, contro il Savoia

” Dopo i due anni alla Cittanovese e l’esperienza a Locri, sei giunto a Palmi, tenendo fede alla tua carriera che si è sempre svolta in Calabria”

“Non mi sono mai spostato fuori regione perchè ho sempre avuto richieste importanti in Calabria e poi amo molto la mia terra”

“La società, dopo il buon campionato disputato la scorsa stagione, ha avviato una sorta di azionariato popolare per sostenere le spese della stagione. Cosa ne pensi dell’iniziativa e come hanno risposto i tifosi ?”

” Penso che i tifosi hanno dato una risposta importante, nonostante la squadra occupi l’ultima posizione della classifica, sia dal punto di vista economico ma soprattutto per l’attaccamento verso la squadra perchè ci seguono anche in trasferta, macinando tanti chilometri”

” Siete una squadra molto giovane con una età media di 22 anni. Rispetto alla scorsa stagione, sono andati via quasi tutti i calciatori di maggior spicco. Pensi che la squadra si sia indebolita oppure è stata una scelta ben precisa di puntare sulla linea verde?”

” Dirò una cosa con un pò di presunzione ma rispetto all’anno scorso, credo che questa squadra a livello individuale sia più forte; nonostante ci sia un’età media di 22 anni. Però, fino ad ora, i risultati purtroppo non ci hanno dato ragione”

” Insieme a Chiavazzo e Fioretti, sei uno dei calciatori più esperti. Ti senti un punto di riferimento per i più giovani ?”

” Si, insieme appunto a Chiavazzo e Fioretti cerchiamo di far arrivare ai più giovani gli esempi giusti. Sono tutti ragazzi che si affacciano al primo anno in Serie D e quindi bisogna fargli capire l’importanza di questa categoria che è un trampolino di lancio”

“Raccontaci un pò le tue caratteristiche tecniche ed in quale posizione ti esprimi al meglio”

” Per ogni allenatore, sono stato un jolly. Addirittura nelle ultime due partite anche difensore centrale contro Palermo e Roccella, nelle quali non abbiamo subito gol. Per cui, ho ricoperto davvero qualsiasi ruolo, tranne il portiere”

” Avete ottenuto due pareggi consecutivi ma la vittoria manca dall’ottava giornata contro il Corigliano. A tuo avviso, come mai non riuscite a dare continuità soprattutto in casa, dove avete vinto una sola gara ?”

“Come già detto prima, questa è una squadra giovane, partita con un pò di ritardo. Adesso, secondo me, siamo nel momento migliore e in queste ultime 4 partite che ci separano dalla sosta; dovremo cercare di raccogliere più punti possibili”

” Siete stati l’unica squadra, insieme al Savoia, a fermare il Palermo; pareggio storico per voi. Come siete riusciti ad imbrigliarlo ?”

” Siamo stati bravi a togliere le fonti di gioco al Palermo. Abbiamo pensato principalmente a non prendere gol e poi attaccavamo in contro piede. Inoltre questa è una categoria nella quale ci vuole tanta determinazione e cattiveria agonistica e con esse, si possono raggiungere obiettivi importanti”

“Hai già affrontato il Savoia quando vestivi la maglia della Gioiese. Che ricordi hai di quelle partite e di quella stagione?”

” Porto con me dei ricordi molto belli perchè fummo l’unica squadra a battere il Savoia nel girone di andata. Se non ricordo male, vincemmo 1-0 in casa al 90′ contro una vera e propria corazzata. Al ritorno, passammo noi in vantaggio ma poi il Savoia vinse 2 a 1. Quell’anno il Savoia aveva l’obiettivo di vincere il campionato e alla fine ci è riuscito. Noi chiudemmo la stagione al quinto posto”

” Giocando contro il Palermo, che impressione hai avuto? Credi che non avrà grossi problemi a vincere il campionato o è ancora tutto aperto?”

” A livello individuale hanno tanta qualità, però come squadra non ho visto un grandissimo gioco. Credo che 8 punti di distanza sia un vantaggio importante ma questi campionati sono strani; quindi mai dire mai”

” Che partita ti aspetti Domenica, contro un avversario in gran forma come il Savoia?”

” Il Savoia va rispettato come il Palermo perchè sono le due squadre più forti del campionato ma non abbiamo paura di nessuno, faremo la nostra partita”

” Pensi che la Palmese possa raggiungere l’obiettivo salvezza?”

” Uscire dalla griglia play-out non è semplice ma nemmeno impossibile perchè le altre squadre non stanno di certo correndo li sotto”

” Quali elementi e quali giovani interessanti ci puoi segnalare in squadra?”

” Abbiamo dei giovani davvero bravi che secondo me, nei prossimi anni, si faranno valere. Ci sono Occhiuto, Militano,Favasuli, Saba, Villa, Verdirosi e Julien Bruno”.