Palmese-Savoia: i precedenti

386

La gara manca da 31 anni. Quattro precedenti anche in Prima Divisone, attuale Legapro.

Nella foto,uno dei due goal di Rossi, nello spettacolare 2-2 della stagione 1934/35.

Sono dodici i precedenti tra Palmese e Savoia. Il bilancio complessivo è in perfetta parità con quattro vittorie a quattro. Sono quattro anche i pareggi tra le due compagini (20 reti segnate dalla a Palmese, 15 dai bianchi) . La prima volta, risale alla lontana stagione 1933/34 (Prima Divisione, corrispondente alla Lega Pro attuale). Il Fascio Sportivo Savoia, conclude il campionato al quinto posto dietro Catania, Siracusa, Salernitana e Reggina. All’andata al vecchio campo “Formisano”, i calabresi si impongono per 1-3. Ostroman porta in avanti i padroni di casa al 2′, subito raggiunti da Colausig al 6′. Al 25′ e al 92′ una doppietta di Borza (l’arbitro Casalini di Livorno concederà nel finale, ben undici minuti di recupero) regalano la vittoria ai neroverdi che bissano il successo tra le mura amiche, il 4 Marzo 1934 con le reti di Ranieri al 25′ e ancora Borza al 27′. L’anno successivo (1934/35) le due squadre duellano di nuovo in Prima Divisione, la quale sarà vinta proprio dai calabresi con ben 33 punti, cinque in più rispetto al Trapani, alla Nissena e alla Salernitana mentre i bianchi, concluderanno in una tranquilla posizione di centro-classifica. All’andata a Torre Annunziata, il match si conclude con uno spettacolare 2-2. I bianchi conducono fino a pochi minuti dal fischio finale, per 2-1 (Rossi al 32′ e 69′ per i padroni di casa, Lucchesi al 61′) ma al 91′ arriva la beffa firmata da Corallo al 91′. Nella gara di ritorno, basta una rete di Colausig al 35′, per regalare la vittoria ai neroverdi. Una lunga pausa, dunque, per passare alla stagione 1982/83 (Campionato di Interregionale). Buon quarto posto del Savoia dietro ad Afragolese, Crotone e Juve Stabia. All’andata tra le mura amiche, il match si conclude con un pirotecnico pari. Glicora all’8′, porta avanti gli ospiti, raggiunti alla mezz’ora da Margiotta; nella seconda frazione, passano questa volta in vantaggio gli oplontini con Bacchiocchi rig. Al 47′), per poi essere raggiunti da una rete di Panuccio al 75′. Addirittura dette reti in Calabria per un roboante 4-3 per i padroni di casa. Doppiette di Fiorino (8′ e 82′) e Carello (69′ e 76′ rig.) per i neroverdi, doppietta di Bacchiocchi (23′ rig. e 87′ rig.) e Fontanella all’84’ per i bianchi. Ancora Interregionale nella stagione 1985/86, campionato in cui i torresi riusciranno ad ottenere una sofferta salvezza. Vittoria in casa nel match di andata per 1-0, grazie alla rete di Loffredo al 57; pari ad occhiali, nella gara di ritorno. L’anno successivo (1986/87, sempre in Interregionale) gli oplontini terminano la stagione al sesto posto. Sarà netta manita all’andata, grazie alle reti di Guidetti (9′ rig. E 43′), Magni (26′ e 67′) e Spigariol (63′). Nel match di ritorno, all’ultima giornata, la gara termina con il punteggio di 1-1. Avanti i padroni di casa con Mennitti al 60′, prima di essere raggiunti da Alberini al 72′. Per finire, ancora Interregionale nel 1987/88. I bianchi espugnano per la prima volta il campo nemico per 0-2 (Motorola al 16′ e Amura al 20′) per poi ripetersi al “Giraud” con un sonoro 3-0 griffato ancora Amura al 42′, Izzo al 70′ e Matarese all’80’.