Parlato:”Abbiamo centrato tutti gli obiettivi. Adesso, gli under”

545

Il tecnico oplontino, è soddisfatto di come è stata costruita La Rosa.

A pochi giorni dall’inizio del ritiro, abbiamo raggiunto telefonicamente il mister, per farci raccontare quelle che sono le sue prime impressioni sulla rosa a sua disposizione.

Mister, è soddisfatto del primo impatto con la rosa in questi primi giorni di lavoro?

Si molto ed il fatto di aver incontrato i tifosi, il primo giorno di lavoro, mi ha trasmesso una sensazione davvero positiva. Tutti insieme cercheremo di fare il meglio per portare alto il nome di una piazza così blasonata e importante come questa.

Secondo lei manca ancora qualcosa o la rosa può dirsi, con l’arrivo di Cerone, quasi completa?

L’arrivo di un calciatore importante come Cerone, ci permetterà di avere un reparto offensivo ben assortito con Abayian, Giacobbe e Diakite. Dal punto di vista degli over, sono soddisfatto perché sono arrivati tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati ad inizio mercato e dunque non credo arriverà più nessuno. Non ci resta che lavorare sugli under, ed in tal senso abbiamo già individuato alcuni elementi che fanno al caso nostro.

E per ciò che concerne invece gli under in prova in questi giorni?

Tutti gli under che sono con noi, faranno parte del progetto. Come ti ho detto poc’anzi, la linea verde va però completata e integrata con altri elementi.

Sul girone invece, quale preferisce?

La cosa più importante, come dissi già ad inizio campionato, è quello di aver costruito una rosa che definisco a quattro-stagioni, ben assortita nonche’ composta da elementi validi sia dal punto di vista tecnico che caratteriale. Riusciti in questo intento, possiamo, a mio avviso, giocarcela con tutti. Certo, un conto è dover competere per il vertice, con sei o sette squadre, un conto è invece duellare con due o tre compagini, ma non temiamo nessuno. Comunque per me è indifferente il raggruppamento in cui verremo inseriti. L’importante è lavorare al massimo, per farci trovare pronti.