Panarelli:”Troveremo un ambiente infuocato, ma sono proprio queste le partite belle da giocare”

1026

Le ultime in casa Taranto: le dichiarazioni pre-partita del tecnico Panarelli, i convocati e la probabile formazione.

E’ un Panarelli rispettoso dell’avversario ma allo stesso tempo, fiducioso di portare a casa, un risultato positivo, quello ascoltato questa mattina ai microfoni della stampa, subito dopo la seduta di rifinitura svolta, questa mattina,allo “Iacovone”. Ci aspettiamo una gara difficilissima sotto tutti i punti di vista, non so se loro utilizzeranno il solito sistema di gioco ma noi abbiamo pensato a tutto. Da martedì ci stiamo preparando sia fisicamente che mentalmente. Abbiamo a disposizione due risultati su tre ma non andremo lì per accontentarci. Il gruppo? A Torino ho vinto un campionato in cui eravamo 31 elementi, io voglio pensare alla squadra e non ai singoli. È chiaro che ogni componente della rosa dia il suo contributo e non sono le giocate individuali a fare la differenza ma l’unione. Le assenze in casa Savoia non saranno un vantaggio per noi perché hanno dei sostituti all’altezza. Troveremo un ambiente infuocato ma queste sono le partite belle da giocare».
Sul Savoia: «È un avversario di tutto rispetto, non voglio mettere le mani avanti ma incontriamo la miglior squadra fino ad ora. Esprimono un buon calcio e hanno buone individualità, è una squadra completa. Io penso solo alla squadra e non a me stesso, non mi sono depresso per lo scetticismo iniziale e sono contento che stiano arrivando dei risultati».

I convocati

Sarà indisponibile soltanto il difensore D’Alterio, per un problema accusato ad un polpaccio. Di seguito, la lista dei convocati.

Portieri: Cavalli, Pellegrino;
Difensori: Albanese, Bova, Carullo, Ferrara, Infusino, Lanzolla, Miale, Pelliccia;
Centrocampisti: Bonavolontà, Gori, Guadagno, Manzo, Marsili, Massimo;
Attaccanti: Ancora, D’Agostino, Diakite, Di Senso, Favetta, Oggiano, Salatino, Squerzanti.

Probabile formazione

Il giovane tecnico, tarantino d.o.c, dovrebbe schierare la stessa squadra che domenica scorsa ha battuto agevolmente il Nola tra le mura amiche. In difesa, davanti al portiere di proprietà del Cosenza, Pellegrino, dovrebbero agire, nella linea a quattro, i giovani Carullo e Pelliccia, sulle corsie esterne (giunti, quest’anno, in prestito da Virtus Entella e Paganese), Il casertano Bova e Lanzolla (prelevati dal Como e dal Monopoli), centrali. Da stantuffi davanti alla difesa, gli esperti Marsili e Manzo (quest’ultimo, ex Cavese); dietro al bomber originario di Ponticelli, Favetta (ex Sarnese e già autore di 3 sigilli in stagione), il trequartista D’Agostino (anche lui, sinora, autore di 3 reti), il giovane prodotto del vivaio del Torino, Squerzanti, a sinistra, e l’ex Altamura Di Senso, a destra.

Taranto (4-2-3-1): Pellegrino(98′),Pelliccia(00′),Bova,Lanzolla,Carullo(99′);Manzo,Marsili;Di Senso,D’Agostino,Squerzanti(99′);Favetta.