Savoia-Acireale 4-2: sotto di due gol, i bianchi la ribaltano nella ripresa

1
562

Nella gara che chiude il girone di andata, il Savoia ospita l’Acireale di mister Pagana che nella giornata di Venerdi ha avuto la pesante penalizzazione in classifica di ben 4 punti. Mister Parlato schiera il consueto 3-5-2, con Luciani dal 1′ vista l’assenza di Gatto per squalifica. In avanti Cerone a supporto di Diakitè. Per i granata, invece, 4-4-1-1 con Ouattara a supporto di Rizzo.

Le formazioni:

Savoia(3-5-2): Coppola,Dionisi, Guastamacchia, Poziello, Rondinella( 24′ st Paudice), Tascone, Luciani( 30′ pt Orlando), Osuji( 24′ st De Vena), Oyewale, Cerone, Diakitè( 8′ st Scalzone) A disp: Prudente, Romano,Orlando, Chironi, Mancini, Riccio, De Vena, Scalzone, Paudice. All: Carmine Parlato

Acireale(4-4-1-1): Pitarresi, Cannino, Sicignano, Orlando, Mauceri, Barbagallo,Ott Vale, Ba, Savanarola, Ouattara ( 34′ st De Felice),Rizzo. A disp: Rao, Arena, De Felice, Fazio, Mansueto,Raucci, Nania, Barcio. All: Giuseppe Pagana.

Risultato: Savoia-Acireale 4-2

Ammoniti: Luciani(S), Tascone(S), Cannino(A), Ouattare(A)

Espulsi: Rizzo

Marcatori: Ott Vale, Ott Vale, Rondinella, Orlando, Poziello, Scalzone.

La cronaca:

La prima occasione è del Savoia al 10′ con Cerone che prova da fuori area, ma la conclusione viene deviata in angolo.

Dopo soltanto 3′ sono gli ospiti a passare in vantaggio: Ott Vale tira dal limite ma Coppola si fa scivolare il pallone, consentendo agli avversari di portarsi in vantaggio.

Dopo essere andato sotto, il Savoia prova subito a reagire, prima con una conclusione di Osuji che però finisce al lato e poi con Oyewale che scende sulla sinistra, fa fuori un avversario, entra in area ma il tiro finisce sull’esterno della rete.

Al 28′ l’Acireale raddoppia con un bel destro a mezz’altezza di Ott Vale che termina alla destra di Coppola.

Parlato cosi decide subito di cambiare, inserendo Orlando al posto di uno spento Luciani, passando al 3-4-1-2.

Dopo qualche timida iniziativa da parte del Savoia, allo scoccare del 45′, i bianchi riescono ad accorciare con Rondinella dopo un batti e ribatti all’interno dell’area piccola.

Ad inizio ripresa il Savoia parte subito forte, con le azioni pericolose che iniziano tutte principalmente dalla corsia di destra, con Dionisi che si sovrappone a Rondinella.

Al 7′, però, il Savoia riesce ad agguantare il pareggio: Diakitè viene servito in area ma l’ivoriano tutto solo tira su Pitarresi, Orlando ne approfitta e sulla respinta del portiere, tira di prima intenzione, con il pallone che colpisce la parte interna della traversa, per poi terminare in rete.

Subito dopo il gol del pareggio, mister Parlato cambia ancora e inserisce Scalzone al posto di Diakitè. Proprio il neo entrato si rende subito pericoloso, con una conclusione di sinistro che termina di poco al lato. Al 24′ il Savoia effettua un doppio cambio, con Paudice e De Vena che entrano al posto di Rondinella e Osuji. Al 29′ Rizzo già ammonito, commette un altro fallo da giallo, lasciando cosi i suoi in inferiorità numerica.

Al 43′ capitan Poziello fa esplodere il Giraud : Cerone crossa in mezzo, Poziello di testa insacca in rete, portando in vantaggio il Savoia.

Passano soltanto poco più di 30 secondi e Scalzone la chiude con un delizioso pallonetto sul portiere che era uscito dall’area di rigore.

Dopo 5′ di recupero, l’arbitro fischia la fine. Il Savoia con questa vittoria guadagna altri due punti sul Palermo, fermato in casa dal Troina, portandosi a soli 3 punti di distacco.

1 commento

Comments are closed.