Verso Savoia-Roccella: focus sui prossimi avversari della squadra oplontina

203

Sono due i punti conquistati dagli amaranto nelle prime cinque uscite stagionali. La squadra è composta prevalentemente da giovani provenienti dai settori giovanili di tutto lo stivale

Dopo la sconfitta di Cittanova, condita dalle tante polemiche a causa della direzione di gara del signor Vingo di Pisa, i ragazzi di mister Parlato sono chiamati ad una grande prova davanti al pubblico oplontino, non solo per smuovere la classifica ma soprattutto per ritrovare quell’entusiasmo che dopo la gara di domenica è stato ridotto ai minimi termini.

Al Giraud arriva il Roccella che nelle prime cinque gare di campionato ha raccolto appena 2 punti con i pareggi contro Corigliano Calabro e Giugliano, rispettivamente, alla prima e alla quinta giornata. Nel mezzo, 3 sconfitte consecutive contro Biancavilla, Palermo e Nola. Soltanto in occasione dell’ultima gara casalinga con il Giugliano, gli amaranto sono riusciti a non subire gol.

La squadra allenata da mister Galati, è composta prevalentemente da giovani provenienti dai settori giovanili di tutto lo stivale. In attacco oltre a Francesco Figliomeni (autore dell’unico gol fin qui messo a segno dalla squadra calabrese) e Danilo Liberto, vi è il classe 2001 Ciro Di Franco proveniente dal settore giovanile dell’Udinese. A completare il reparto avanzato, Federico Santaguida (con un passato anche nella seconda serie del campionato slovacco), il classe 2000 Andrea Stanà proveniente dalla Vibonese ed il brasiliano Bruno Bryan.

Per quanto riguarda il reparto di centrocampo, anche qui si registra una folta presenza di under tra cui il classe 2001 Francesco Suraci proveniente dalla Berretti della Reggina, Simone Matozzo arrivato in prestito dal Catanzaro, e per finire Antonio La Gamba ed Alessio Leveque. Tra i più esperti nel reparto, il ghanese Evans Osei.