Savoia: una vittoria che profuma di play-off!

346

Fondamentale vittoria dei bianchi nello scontro diretto contro i biancorossi murgiani.

Savoia-Altamura: 3-0

A.c Savoia 1908: Savini, Guastamacchia, Cacace,Poziello; Nives,Maranzino,Ausiello,(53” Costantino),Alvino(76′ D’Ancora),Rekik;Del Sorbo(66′ Ayina),Diakite(89′ Ortiz). A disp: Scolavino, Esposito, Imbriola, Costantino, D’ Ancora, Messina, Ayina, Ortiz, Tedesco. All. Campilongo

Team Altamura: Volzone, Errico, Caldore, Catinali, Cucinotti, Casiello(80′ Portoghese), Ziello(66′ Sarcone), Montemurro,Gagliardi,Guadalupi(60′ Tedesco),Palazzo(59′ Rabbeni).A disp: Ferrulli, Trinchera, Vaccaro, Portoghese,Clemente,De Leonardo,Sarcone, Tedesco, Rabbeni, All, Di Benedetto

Arbitro: Zamagni di Cesena

Assistenti: Cortinovis e Capelli di Bergamo

Marcatori: 7’rig. Del Sorbo, 58′ Diakite, 97′ Costantino.

Importantissima vittoria del Savoia che nell’ormai talismano “Vallefuoco” di Mugnano, conquista altri tre punti fondamentali per la corsa ai play-off. La squadra di Campilongo si è mostrata ancora una volta cinica e spietata, capitalizzando al meglio le occasioni da rete costruite nell’arco della gara, ed alla fine, ha meritato ampiamente contro un Altamura che nel primo tempo non è affatto dispiaciuto ma che poi, al secondo goal di Diakite, si è sciolto lentamente come neve al sole, incapace di imbastire una seppur minima reazione. Grande merito, comunque, va dato alla difesa torrese, che con una sola rete subita nelle ultime quattro gare, pare essersi ripresa alla grande da quel periodo di sbandamento vissuto poco tempo fa.

Primo tempo

Il tecnico Campilongo, a sorpresa, si affida ancora al 3-5-2 con Guastamacchia, Poziello e Cacace in difesa (dunque pacchetto arretrato tutto over), Nives e Rekik sulle due corsie laterali, Maranzino, Ausiello e Alvino al centro; in avanti, la coppia Del Sorbo-Diakite.Parte forte il Savoia che al 6′ guadagna già un calcio di rigore per un atterramento in piena area di Rekik. Sul dischetto si presenta Del Sorbo che non fallisce e porta in avanti i suoi, spiazzando Volzone. Dopo un primo momento di sbandamento, reagiscono gli ospiti con Gagliardi. Il centravanti murgiano, ben servito dalla destra, lascia partire un tiro di prima intenzione sul primo palo ma è superlativa la risposta di Savini che si oppone da campione salvando il risultato. Dopo una lunga fase di battaglia, perlopiu’ nella zona nevralgica del campo,sono ancora i biancorossi a spaventare la porta difesa da Savini con un colpo di testa di Casiello, incuneatosi in area dalle retrovie, ma la mira, seppur da ottima posizione, è imprecisa. A rispondere per i bianchi e’ ancora Del Sorbo. Splendida la coordinazione dell’ex Afragolese che si esibisce in una splendida mezza rovesciata la quale, però, termina tra le braccia di Volzone. Fino al termine del primo tempo, non accade più nulla. Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro manda le due squadre a riposo sul punteggio parziale di 1-0 per i bianchi.

Secondo tempo

Si ricomincia da come era conclusa la prima frazione. Nessun cambiamento apportato, rispetto all’undici iniziale. Pochi minuti, ed il Savoia mette in ghiaccio la partita. Siamo esattamente al 58′ quando dagli sviluppi di un corner, irrompe Diakite la cui zampata felina, si infila nell’angolino. Ancora l’attaccante africano, protagonista al 62′. Ruba palla ad un difensore ma il suo tiro è debole e seppur angolato, facile preda di Volzone. Comincia poi a piovere sul Vallefuoco e l’acqua spegne anche ogni velleità di rimonta degli ospiti, apparsi letteralmente storditi dalla seconda rete subita. I cambi si susseguono, spezzettando di continuo il gioco e la difesa oplontina è molto attenta a controllare gli attaccanti avversari. Nel finale, altra occasionissima per i bianchi.Ayina ruba palla al portiere, ma a porta vuota, temporeggia troppo, servendo Ausiello. La sfera, torna alla fine al centrocampista che solo davanti al portiere, mette a lato. Ancora l’attaccante francese si presenta al 92′ davanti a Volzone dopo un pregevole assist di D’Ancora, ma si lascia ipnotizzare da quest’ultimo. Al festival del goal, partecipa anche Costantino. Il neo-entrato, approfitta di un assist dalla sinistra, per spingere in rete il 3-0. Poi non c’e’ più spazio per altre emozioni.Dopo otto, lunghi, minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine delle ostilità. I bianchi portano a casa un risultato pesantissimo in ottica play-off. Prossimo appuntamento, giovedi’ prossimo per l’ultima trasferta in terra pugliese, contro il Nardo’.