Ercolanese-Savoia: i precedenti

192

Partita intrisa di significato per il presidente Mazzamauro, che a distanza di pochi anni, ritorna a far visita al suo passato. (Nella foto, il Savoia 1953/54′, che dopo un testa e a testa proprio con l’Ercolanese, vince il campionato approdando in Quarta Serie).

Sono 22 i precedenti tra Ercolanese e Savoia. Il bilancio complessivo, vede attualmente in vantaggio i bianchi con 10 vittorie ad 8, mentre il segno X è apparso in 3 circostanze. La prima volta nella stagione 1945/46′ (campionato di serie C). I bianchi del presidente Pietro Imbornone, concludono al quarto posto che gli varrà la promozione in B, dietro Benevento, Gladiator e Scafatese. L’11 Novembre, a Torre Annunziata, vittoria dei padroni di casa, per 1-0 (rete di Negri al 27′). Al ritorno, nuova vittoria torrese per 0-2 sul campo, poi confermata a tavolino (10′ Castaldo, 75′ rig. Negri). La sfida ritorna nella stagione 52/53′ ( campionato di Promozione). Sarà destro posto per i ragazzi del presidente Carotenuto e del bomber torrese Tobia Ammendola (9 reti in 22 apparizioni). All’andata ad Ercolano, pesante sconfitte per mister Giulio Negri e company, che rimediano un sonoro 6-1. Per i granata, reti di Liguori (10′ e 52′), Romagnoli (42′ e 75′), a cui si aggiungono un’autorete di Roccati al 44′, il quale, poco dopo, metterà a referto l’unico sigillo ospite al 47′, e un goal di Iacone all’ 88′. Al ritorno, vendetta oplontina per 1-0 (Salvatore all’86’). L’anno successivo (sempre in Promozione, stagione 53’/54′), sarà un testa a testa, proprio tra le due compagini, con i bianchi che alla fine la spunteranno per un solo punto, 47 a 46, e verranno promossi in Quarta serie. A Torre Annunziata, netta affermazione oplontina per 5-2 (14′ Diogene, 66′ e 86′ Mongiello, 88′ Rossi, per i bianchi; 41′ Ferrario, 61′ rig. Di Maneo, per gli ospiti). Al ritorno, Ercolano invece vincente, per 1-0 (Gallo al 27′). Nel 1956/57′ (sempre in Promozione), sarà questa volta l’Ercolanese ad essere promossa, mentre i bianchi sprofondano in Prima Divisione. All’andata, in trasferta, 2-1 per i granata. Imparato al 31′ e un’autorete di Calafati all’80’, rendono vana, all’ 85′, la rete torrese di Antonacci). Al ritorno al “Bellucci” di Pompei, vittoria ancor più pesante per i granata che si impongono per 2-5 (10′ e 62′ De Dura, 27′ Villicich, 51′ e 53′ Pizzano per gli ospiti, una doppietta di Auriemma, per i biancoscudati, al 20′ e al 35′). Di nuovo derby, in Prima Categoria, girone C (1961/62′). I bianchi del presidente Lello Pagano, si piazzano quindi dietro Palmese, Turris, Sorrento e Nola. All’andata ad Ercolano, i granata vincono nel finale grazie ad una rete di Fiorentino all’89’, per poi ripetersi in un “Comunale” da poco inaugurato, per 1-3 (Resoconto al 7′ e al 44′ e Colletta al 77′, per gli ospiti, rete della bandiera di Gallo, al 75, per i bianchi). Siamo, dunque,al super Savoia dei record, (campionato di Promozione, stagione 1963/64′), stravince il torneo per approdare in D. Alla prima giornata, i ragazzi del tecnico Ercolano Castaldo, vincono 1-2 in trasferta, ribaltando lo svantaggio iniziale siglato da Acampora al 3′, con le reti di Rovani al 28′ e di Rana all’80’. Esagerati, addirittura, gli oplontini al ritorno con un roboante 6-1. Si scatenano Rana (20′ e 30′), Tortora (44′, 81′ e 89′) e Rovani (80′); impercettibile la rete ospite di Lotito all’85’. Dopo una piccola pausa, si giunge al 1973/74′ (campionato di Promozione). A Torre Annunziata, pari senza reti; ad Ercolano, al ritorno, affermazione dei padroni di casa per 3-0 (30′ e 82′ Pietrobono, 78′ rig. Sarnacchiaro). Nel 1981/82′, il duello avviene in C2, anche se i bianchi retrocedono a causa di uno svantaggio nella differenza reti, con il Siracusa. All’andata, vittoria casalinga per i ragazzi di Mario Trebbi, poi sostituito, dalla ventesima giornata, da Ciro Scognamiglio. La rete della vittoria, è firmata da Di Stefano al 8′. Al ritorno, pari ad occhiali, senza grossi sussulti. Ci avviciniamo, dunque, alle stagioni più recenti. All’inizio del nuovo millennio (2001/2002, campionato di Eccellenza), il nuovo Intersavoia del presidente Pasquariello, vince il campionato, distaccando in classifica il Pomigliano. All’ andata al “Giraud”, bianchi vittoriosi per 2-1; al ritorno, pari per 0-0. Nel 2003/2004 (serie D), i torresi del presidente Matachione, sfiorano attraverso i play-off, l’accesso alla C2, sfumato nella sfortunata finale play-off, contro il Calcio Potenza. All’andata al “Giraud”, vittoria oplontina grazie alla decisiva rete di Majella al 35′; al ritorno, nuova affermazione per 1-3. Le reti, sono tutte messe a segno dai fratelli Majella (Nunzio al 44′, Rosario con una doppietta al 79′ e al 90′); la rete locale, porta invece la firma di Anselmi al 51′. Gli ultimi confronti, infine, proprio con l’Herculaneum dell’attuale proprietà dei Mazzamauro. Siamo nel 2015/2016 (Eccellenza), campionato vinto dai granata che totalizzano 77 punti. All’andata al “Giraud”, vittoria per 0-4 dei granata, che al ritorno, si ripetono davanti al proprio pubblico, grazie ad una rete di Albanese e festeggiano così, la promozione in Interregionale.

Il derby della sedicesima giornata, al siciliano Crescenti.

Sarà Ignazio Crescenti a dirigere Granata (Ercolanese) – Savoia. Il fischietto di Trapani,ha di recente diretto Aprilia- Lanusei, 2-2. Sarà coaudiuvato dagli assistenti Antonio Paradiso di Lamezia Terme e Michele Decorato di Cosenza.