Latina-Savoia 1-1. Il pareggio sorride ai laziali che vincono i play off. Mazzamauro: “Devono crearsi i presupposti giusti per andare avanti insieme”

0
193

Con l’1-1 del “Francioni”, che decreta i padroni di casa vincitori dei play-off per il miglior piazzamento, si è ufficialmente conclusa la stagione calcistica 2020-2021 per l’U.S. Savoia 1908. Una finale play-off “amara” per i campani ma che, comunque, anche in caso di esito vittorioso, difficilmente avrebbe potuto valere un ripescaggio in Serie C sia perché al momento nessuna squadra di terza categoria sembra avere problemi per l’iscrizione al prossimo campionato, sia perché l’impianto sportivo cittadino non è a norma per disputare campionati professionistici.

LA PARTITA – Il Savoia non ha sfigurato al cospetto di un Latina che, in campionato, aveva raccolto 8 punti in più e conquistato il secondo posto, rivelatosi poi determinante per la vittoria degli spareggi post-season. Decisamente evitabile, con un po’ di attenzione in più, il gol preso al 13′ del primo tempo con la retroguarda oplontina che si fa trovare impreparata sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto velocemente dai padroni di casa e dal quale nasce la rete di Di Renzo per l’1-0. Il Savoia reagisce e costruisce diverse potenziali palle-gol riuscendo in più di una circostanza a mettere in difficoltà il numero uno pontino Alonzi. Il pareggio, meritato, arriva solo a nove minuti dal novantesimo grazie ad un calcio di rigore trasformato da Letizia. Incandescente il finale di gara con le espulsioni di Barberini e Fornito. Nei supplementari il Latina controlla agevolmente il risultato con il Savoia che prova a vincerla ma senza troppa convinzione.

COMMENTI NEL DOPOGARA – Al termine della finale sono arrivate le parole del Presidente Onorario Alfonso Mazzamauro.

“Non è stata una stagione esaltante, sia per deficienze nostre che per meriti degli avversari. Il girone G non è semplice come lo descrivono. E’stata un’annata strana tra Covid, errori e tante variabili. Con l’arrivo di Ferraro abbiamo trovato poi la quadra giusta. E’ chiaro che con il senno di poi è semplice, durante l’anno bisogna prendere delle decisioni e solo chi non fa non sbaglia. Complimenti al Monterosi che ha fatto un campionato straordinario. Ferraro è stato bravissimo da quando è arrivato. Oggi è stata una gara giocata alla grande da parte nostra, abbiamo messo sotto una squadra fortissima come il Latina, dimostrando la nostra supremazia. Il gol subito è stato molto balordo, dovevamo essere più attenti, loro hanno avuto solo un’occasione e l’hanno sfruttata. Peccato perché c’era la sensazione di poterla vincere, e nel nostro momento migliore sono venuti meno Fornito e Letizia uno per espulsione, l’altro per infortunio. Dispiace per l’epilogo, merito però ai nostri avversari, chi vince ha sempre ragione, adesso guardiamo al futuro. Devono crearsi i presupposti giusti per andare avanti insieme, i tifosi mi vogliono bene e io voglio tanto bene a loro. Anche oggi sono stati fantastici, è come se giocassimo in casa. Se dovessero esserci i crismi giusti, faremo domanda di ripescaggio. Un plauso a tutta la nostra dirigenza e a tutti coloro che lavorano qui, abbiamo delle persone e dei professionisti che non hanno nulla a che vedere con questa categoria”.

In seguito si è presentato in conferenza stampa il mister Giovanni Ferraro che ha analizzato così la gara.

“Siamo tutti molto tristi, io, la squadra, la società e i tifosi. Eravamo molto convinti e consci di poter portare a casa la finale. La sensazione era molto buona. La gara è stata preparata e interpretata bene dai ragazzi, abbiamo avuto una leggerezza sul loro gol che ci è costata cara. Ero tranquillo perché sentivo che avevamo la partita in mano, nel nostro momento migliore poi dopo il pareggio abbiamo sofferto l’uscita di Fornito e Letizia. Ai punti c’è stata una sola squadra in campo, peccato ma onore ai vincitori. Dalle sconfitte si cresce e si diventa più forti. Un grazie di cuore ai nostri dirigenti, allo staff medico e tecnico, una società davvero importante, oltre che ai tifosi, oggi sono shagi incredibili”.  

Foto latinaoggi.eu

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome