Cerone: “Spero di risentire il boato della partita con l’Acireale”

0
314

Aspettando le sorti che toccheranno al Savoia il prossimo anno, ci sono molti protagonisti di questa annata che lanciano messaggi d’amore alla piazza oplontina e che sperano anche per il prossimo anno di indossare la maglia bianca. Uno di questi è il fantasista Federico Cerone che dopo un primo bilancio dell’annata soprattutto dal punto di vista personale, dichiara di essere disponibile a proseguire la sua avventura a Torre Annunziata:

  • “Federico, qual è il bilancio di questa stagione? Sei soddisfatto?

“Assolutamente positiva, abbiamo tenuto testa al Palermo che sulla carta doveva stravincere il campionato. Se il campionato fosse continuato, non saprei come sarebbe andata a finire ma di sicuro, fino alla fine, avremmo tenuto testa ai rosa-nero”

  • “Dal punto di vista personale, possiamo dire che la tua stagione ha avuto due facce: la prima molto positiva all’inizio, mentre la seconda parte sei un po calato. Ciò è dovuto al cambio di modulo che non permetteva di poterti esprimere al meglio oppure a un calo fisico?”

“Personalmente sono molto soddisfatto perché per il quarto anno consecutivo sono arrivato in doppia cifra e per un trequartista sono numeri importanti. Inoltre a me piace molto far segnare i compagni di squadra e non a caso quest’anno ho collezionato 10 assist. Non posso nascondere che cambiando atteggiamento tattico sono stato penalizzato un po, ma comunque al di là di tutto, mi ritengo soddisfatto”

  • “Sei dispiaciuto che il mister sia andato via?”

“Ho letto che il mister è dovuto tornare al Nord per motivi familiari ed è ovvio che si metta sempre la famiglia al primo posto. Mi dispiace perché si era creato un bel rapporto. Gli faccio un grande in bocca al lupo per la nuova avventura con il Trento”

  • “Hai ricevuto delle offerte in Serie C e in Serie D?”

“Ho ricevuto altre chiamate, ma darò la precedenza al Savoia. Ho già fatto una chiacchierata con il Presidente e con suo figlio Renato e da entrambe le parti c’è stata la disponibilità di portare avanti il progetto. In questo momento la società è impegnata in altro e appena ci sarà occasione ne parleremo con tutta calma. Posso dire che da parte mia c’è tutta la disponibilità”

  • “Ti piacerebbe rimanere insieme al tuo compagno di reparto Scalzone, con il quale si è creato un gran feeling?”

“Non ti nego che con Angelo c’è un bellissimo rapporto anche al di fuori del campo e può fare solo piacere se anche lui dovesse continuare, come me, a vestire la maglia del Savoia”

  • “Secondo te cosa manca a questa squadra per diventare davvero forte e completa?”

“Abbiamo dimostrato di essere stati una squadra completa in ogni reparto. Probabilmente è stato fatto un pochino meglio nel girone di andata a livello qualitativo, però per migliorare ancora di più una squadra così forte è complicato. Complimenti a noi per il campionato importante, disputato in una piazza dove ci sono pressioni davvero forti perché non tutti hanno il carisma per poter giocare a Torre Annunziata”

  • “Vuoi lanciare un messaggio alla piazza?”

“Spero di risentire il boato della partita con l’Acireale, a casa ho tante foto di quella giornata”

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome