Corigliano-Savoia: out Dionisi per squalifica. In avanti ancora Scalzone dal 1′

318

Quinta trasferta stagionale per il Savoia che nella gara valevole per la nona giornata del girone I, affronta il Corigliano in piena crisi societaria, dopo le dimissioni dei vertici societari. La squadra allenata da mister Fabio De Sanzo ha però proclamato l’autogestione, dichiarando di volere a tutti i costi andare avanti ed ottenere la salvezza.

Per quanto concerne il Savoia, dopo il passaggio del turno in Coppa Italia, mister Parlato oltre a Luciani e Abayian, dovrà fare a meno di Dionisi, fermato per una gara dal giudice sportivo per recidiva in ammonizione. Rientrano, invece, Oyewale (dopo i tre turni di squalifica e autore, tra l’altro, di un’ottima prestazione con il Portici) e Diakitè. Da valutare le condizioni di Rondinella, costretto ad uscire poco prima della mezz’ora nella gara con il Messina. Se il classe 2001 non dovesse farcela, il tecnico dovrà inventarsi qualcosa per sopperire anche all’assenza di Dionisi. Sono tante le possibili soluzioni ma quella più plausibile pare essere quella di adattare Guastamacchia sulla destra, ruolo che lo scorso anno, ha già ricoperto. A centrocampo, oltre a Gatto e Tascone, sarà Osuji a completare il reparto. In avanti, Cerone e Giacobbe a supporto dell’unica punta Scalzone.

Ecco la probabile formazione :

Savoia(4-3-2-1): Coppola, Guastamacchia(Rondinella), Riccio ,Poziello, Oyewale,Tascone, Gatto, Osuji, Giacobbe, Cerone, Scalzone.

(foto Ufficio Stampa U.S. Savoia 1908)