Savoia-Marsala 1-0: Cerone pennella per la vittoria

310

Smaltito il pareggio contro il Ragusa, i bianchi tornano a Torre Annunziata per affrontare ancora una volta una siciliana, il Marsala guidato da mister Giannusa in una cornice di pubblico oplontino galvanizzato dai festeggiamenti per i 7 secoli di storia appena compiuti dalla propria città.

Mister Parlato nonostante le rassicurazioni della vigilia è costretto a fare a meno di Abayian ancora infase di recupero e di Osuji per un fastidio muscolare accusato nel riscaldamento, schierando a sorpresa il classe 1999 Riccio nel ruolo di terzino destro; perde il posto da titolare invece Volzone a favore del classe 2001 Prudente.

Modulo classico invece per mister Vincenzo Giannusa che opta per il 4-3-3 con i due terzini under Lavardera e Rizzo ed il classe 2002 Vittorio Pucci Saol sulla sinistra a fianco dei tre della mediana a sostegno del tridente d’attacco composto da Lauria, Balistrieri e Manfrè.

IL TABELLINO

Savoia – Marsala 1 – 0

Marcatori: Cerone (33’st Sa)

LE FORMAZIONI

Savoia (4-3-1-2): Prudente (’01), Riccio (’99), Poziello, Dionisi, Oyewale (’00); Luciani (dal 17’st Giacobbe), Gatto, Tascone (’00); Cerone (dal 41’st Guastamacchia); Diakitè, Orlando (dal 34’st Romano) . A disp.: Volzone (’00), Giunta (’99), Romano, Cavucci (’02), Guastamacchia, Mancini (’02), Laino (’02), Paudice (’01), Giacobbe. All.: Parlato Carmine.

Marsala (4-3-3): Russo (’00), Lavardera (’99) (dal 46’st Loiacono), Romeo, Monteleone, Rizzo (’01) (dal 39′ Castrovilli); Ferchichi, Lauria (dal 15’st Lorefice), Pucci (’02); Padulano (dal 24’st Ogbebor), Balistrieri, Manfrè (dal st Montuori). A disp.: Giordano (’02), Loiacono (’01), Erbini (’01), Lorefice, Montuori, Scalisi (’02), Castrovilli (’00), Romeo (’01), Ogbebor (’99). All.: Giannusa Vincenzo.

Arbitro: Sicurello di Seregno.

NOTE

Spettatori: circa 700 (di cui circa 20 da Marsala) Ammoniti: Balistrieri (Ma), Cerone (Sa), Gatto (Sa), Lorefice (Ma), Padulano (Ma), Ferchichi (Ma) Espulsi: Romeo (Ma) Calci d’angolo: Sa – Ma 13 – 0

LA CRONACA

PRIMO TEMPO

Al minuto 11 il Marsala si rende subito pericoloso con un colpo di testa di Pucci che sfiora la porta difesa da Prudente.

Al 18′ due ghiotte occasioni per i bianchi con Luciani che colpisce al volo dopo un liscio clamoroso di Diakitè ma ancor più clamoroso è il gol divorato da Tascone sulla gran respinta di Russo.

Al 19′ dal corner conseguente Cerone sfiora di nuovo la rete dell’uno a zero.

Al 31′ Manfrè si rende pericoloso per la prima volta con un tiro al volo che Prudente blocca in due tempi.

Al 34′ Diakitè conclude potente su cross di Orlando ma è sfortunato e trova la deviazione in angolo di un difensore.

Al 38′ Cerone calcia a giro a botta sicura ma ancora una volta Russo respinge con prontezza di riflessi in angolo.

Al 44′ conclusione potente dalla distanza di Lauria ma la sfera termina alta sopra la traversa.

Al 45′ Diakitè lanciato in area di rigore viene atterrato da dietro; Sicurello non esita ed espelle Romeo autore del fallo a limite dell’area di rigore.

Dopo 2 minuti di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi sul parzile di 0 a 0.

SECONDO TEMPO

Al 5′ Russo si supera ancora una volta su Poziello respingendo anche di piede la conclusione del capitano del Savoia.

Al 17′ per provare a sbloccare la gara mister Parlato passa al 4-2-4 inserendo Giacobbe per Luciani.

Al 23′ Giacobbe dopo un batti e ribatti a limite dell’area di rigore calcia altissimo da pochi passi.

Al 24′ ci riprova Giacobbe dopo un altro batti e ribatti stavolta sulla parte destra dell’area di rigore ma la sfera termina a lato dando l’illusione del gol.

Al 33′ Cerone pennella da punizione e mette a segno la rete del vantaggio per i bianchi.

Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro sancisce la fine del match; Savoia batte Marsala uno a zero grazie alla pennellata di Cerone e si porta a quota 8 punti in classifica a 4 di distanza dal Palermo a punteggio pieno. Ora gli uomini di mister Parlato potranno preparare con i 3 punti ritrovati ma con non poche cose da rivedere soprattutto in attacco, la difficile gara in trasferta contro la Cittanovese.