L’SC Ercolanese prende le distanze dagli episodi dello scorso anno

0
531

In un post sulla nostra pagina ufficiale Facebook, qualche giorno fa, abbiamo fatto cenno agli episodi incresciosi avvenuti l’anno scorso al “Solaro” di Ercolano con protagonisti assoluti i tifosi dell’odierna A.S.S.C. Ercolanese.

In seguito alla richiesta di rettifica dell’Ufficio Stampa dell’A.S.D. S.C. Ercolanese, al fine di evitare inutili inasprimenti di un un clima che si prospetta pacifico, precisiamo che il team che il Savoia affronterà quest’anno nel primo match di Coppa Italia è, appunto, l’A.S.D. S.C. Ercolanese, neo promossa in Eccellenza dopo aver vinto il campionato regionale di Promozione, che rappresenta la città di Ercolano ed è supportata dai tifosi storici del tifo ercolanese mentre, l’altra squadra, quella affrontata lo scorso anno, è attualmente relegata nel Girone B del Campionato di Eccellenza Campana ed è l’A.S.S.C. Ercolanese.

Come confermato dalla stessa società, nella nota ricevuta e che pubblichiamo a seguire, per la società granata sarà un onore ospitare la squadra di Torre Annunziata e il vero tifo di Ercolano nulla ha a che fare con gli episodi vergognosi dell’anno scorso.

In merito alla notizia della gara di Coppa Italia di Eccellenza, quando il prossimo 28 agosto la nostra società avrà l’onore di ospitare il Savoia, il post in oggetto ricorda un fatto accaduto nella stagione passata allo stadio Solaro di Ercolano ma che non riguarda né la scrivente società né i propri tifosi.

Si legge che la partita dello scorso anno del Savoia fu “caratterizzata da disordini e intemperanze da parte dei sostenitori granata che a fine gara, invasero il campo scatenando una inspiegabile caccia all’uomo. Dopo la buona accoglienza che i bianchi riservarono al Giraud agli avversari, i tifosi ercolanesi non fecero altrettanto, generando un clima da savana che avrebbe dovuto essere punito in modo molto più severo dalla Federazione. Basti pensare che tutto lo staff oplontino, riuscì a lasciare lo stadio, solo dopo alcune ore”.

Ebbene, nella stagione 2021-2022 la nostra società militava nel campionato regionale di Promozione e dunque non ha incontrato il Savoia. “I tifosi ercolanesi” ai quali si fa riferimento nel post, non sono riconducibili ai nostri sostenitori che, al contrario, negli ultimi anni si sono contraddistinti per ospitalità.

Onde evitare di inasprire il clima che è invece pacifico, si chiede cortesemente di rettificare il post pubblicato.

La nostra società rappresenta calcisticamente la città di Ercolano come indicato anche dai tifosi. Pertanto le persone protagoniste degli incresciosi episodi dello scorso anno, nulla hanno da condividere con la società e la tifoseria.

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome