Fiamma Torrese: seconda sconfitta consecutiva. Pausa natalizia per riordinare le idee

0
99

Al PalaPittoni arriva la seconda sconfitta consecutiva. L’Amando Volley domina per tutta la gara una Fiamma a tratti irriconoscibile. Unica nota positiva, la pausa natalizia che servirà a recuperare le energie fisiche e mentali

Dopo la clamorosa sconfitta della scorsa giornata, la Fiamma è chiamata subito al riscatto, al PalaPittoni arriva l’Amando Volley Santa Teresa di Riva. Nessun cambio di formazione di coach Salerno che schiera dal 1′ Boccia, Vujko, Tardini, De Luca Bossa, Figini e Prisco. Ciò che caratterizza la prima parte di gara è una fase di studio tra le due squadre ma dopo qualche minuto, l’Amando Volley guadagna un vantaggio di tre punti e sul 6 a 9, coach Salerno decide di chiamare il primo timeout per caricare le sue ragazze. Il cambio di marcia, però, non avviene e le avversarie ne approfittano portandosi sul punteggio di 15 a 8. Le oplontine provano ad avvicinarsi con i due punti firmati da Campolo e Boccia ma successivamente il divario aumenta ancora e il gran diagonale della numero 17 Marino e della numero 15 Ferrarini, dimostrano la supremazia delle avversarie in questo primo set. La Fiamma, però, non ci sta e nella seconda parte di gara dà parecchio filo da torcere alla squadra ospite, recuperando addirittura 5 punti, portandosi sul 18 a 21. La Fiamma si avvicina ancora, portandosi clamorosamente sul 20 a 21, ma il cuore e la grinta non bastano e l’Amando Volley si rimette in carreggiata, vincendo il primo set 25 a 20.

All’inizio del secondo set, è Francesca Figini a suonare la carica con una potentissima schiacciata, firmando l’1 a 1. Subito dopo, bel diagonale di Giovanna Prisco che firma il 3 a 3. Entrambe le squadre giocano con il coltello tra i denti, con la Fiamma sotto di un punto che riesce però ad acciuffare il pareggio in più occasioni. Quello di Boccia e compagne è però un set molto altalenante tra giocate sublimi ed errori abbastanza evitabili. Sul 15 pari, doppio salvataggio di Boccia e Tardini e pallonetto di Prisco che firma il punto. Il doppio salvataggio sembra aver cambiato completamente volto alla squadra che passa in vantaggio sul 18 a 15. Ci vuole ben altro, però, per intimorire l’Armando Volley che pareggia e sorpassa, vincendo 25 a 19 il secondo set.

Dopo pochi minuti dall’inizio del terzo set, coach Salerno decide di buttare nella mischia Rosalia Perna che guadagna subito un punto con una gran schiacciata. Per la Fiamma, però, oggi non è giornata e lo dimostra il clamoroso errore di Maria Boccia che sulla schiacciata, manda il pallone sulla rete. Anche il terzo set prende una brutta piega e senza troppi sforzi, l’Amando Volley riesce a mantenere il vantaggio di 7-8 punti guadagnato. Termina il terzo set 25 a 16.

Per la Fiamma è la seconda sconfitta consecutiva in un PalaPittoni quasi deserto. Adesso “fortunatamente” ci sarà la sosta natalizia che servirà alla squadra per recuperare le energie fisiche e mentali in vista della ripresa del campionato

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome