Il tecnico del Lanusei, Alfonso Greco:”Nell’ultimo periodo, siamo riusciti finalmente a trovare la concretezza “

0
346

In rappresentanza dei sardi, abbiamo ascoltato il tecnico Alfonso Greco, ex Ostiamare, l’ anno scorso a Malta, sulla panchina della Sliema Wanderers.

Dopo la preziosa vittoria di Formia, i bianchi sono chiamati al bis, sabato pomeriggio, tra le mura amiche, contro la compagine sarda del Lanusei. Non bisognerà assolutamente fallire l’ appuntamento con la vittoria, se si vorrà continuare a lottare per il primato anche perché, dopo questa settimana, i bianchi avranno un tris di partite, tutt’altro che proibitive, con  Nola, Torres e Team Nuova Florida, prima della fine del giro di boa e del primo scontro diretto del girone di ritorno, con il Monterosi. Non sarà però una sfida da prendere sotto gamba perché la squadra allenata dal tecnico Alfonso Greco, è in serie positiva da cinque giornate (tre vittorie con Team Nuova Florida, Giugliano e Latte Dolce e due pari con Gladiator e Cassino) e pratica un buon calcio, offensivo e veloce. In rappresentanza dei bianco-rosso-verdi, abbiamo ascoltato proprio il timoniere Greco, per parlare con lui della prossima sfida che verrà anticipata di un giorno, sul calendario, per motivi logistici.

Mister, dopo gli ultimi anni trascorsi a Malta, alla guida dello Sliema Wanderers, durante i quali ha anche sfiorato la vittoria del campionato, ha deciso di ritornare in Italia.  Come mai questa scelta?

Il desiderio di ritornare ad allenare nel mio Paese, è stato più forte di qualsiasi altro stimolo. Nonostante alcuni buone stagioni  durante i quali abbiamo raggiunto un secondo e terzo posto, guadagnandoci il diritto di disputare i preliminari di Europa League, volevo tornare a misurarmi nei nostri campionati.

Le sue squadre, praticano un calcio offensivo e veloce  e difatti, il vostro attacco, si è comportato sin qui, molto bene, con diciotto reti segnate (il fantasista Attili, con cinque centri, Floris e L’esterno portoghese Djamanca con tre, i migliori marcatori della rosa). La sua è proprio una filosofia o varia in base all’avversario che ha di fronte?

Si, preferisco un gioco offensivo, a viso aperto. Le mie squadre, provano sempre a giocarsi la partita, poi è chiaro che non sempre riusciamo a farlo. Dipende anche dall’ avversario che abbiamo di fronte.

Secondo il nostro punto di vista,  siete una delle squadre che pratica il calcio migliore ma all’inizio del campionato, avete raccolto meno di quanto meritavate. Adesso, dopo un periodo di appannamento e dopo aver recuperato qualche elemento importante, sembra abbiate ritrovato la giusta continuità. Difatti, siete in serie positiva da cinque gare, esattamente dal 23 Dicembre. Quale è stata la svolta?

All’inizio, non scendevamo in campo, con la giusta  cattiveria agonistica, necessaria per sfruttare gli episodi a noi favorevoli. In quest’ultimo periodo, pare che abbiamo finalmente trovato la chiave giusta e stiamo riuscendo finalmente ad essere più concreti.

Forse ciò che manca di più nel vostro organico, è la componente numerica. La rosa è un po’ ristretta ed in un campionato particolare come questo in cui capita di poter recuperare tante gare, ciò costituisce un handicap per voi. Interverrete sul mercato per ovviare a questo problema?

Si, è vero, siamo un po’ contati e diventa difficile disporre di pochi ricambi quando ci si trova a dover giocare più partite in settimana. Credo che nelle prossime settimane, provvederemo a rimediare, ingaggiando un paio di elementi che ci permetteranno di poter far rifiatare i titolari.

Alcuni anni fa, il Lanusei dette filo da torcere l’ Avellino, arrivando a pari punti con quest’ ultima e perdendo la Legapro, solo allo spareggio. L’anno scorso invece, è arrivata una tranquilla salvezza. Quale sarà l’obiettivo di quest’anno?

Il nostro obiettivo, resta senza dubbio, quello di raggiungere al più presto la quota salvezza.

Sabato, affronterete il Savoia, squadra in serie positiva da varie giornate, proprio come voi. Che partita si aspetta?

Giocheremo contro un avversario importante, costruito per  ben altri obiettivi. Mi aspetto una gara dura, ma noi non ci tireremo indietro e proveremo, come sempre, a fare la nostra partita.

Quali sono a suo avviso, le candidate principali, alla vittoria del campionato?

Se la giocheranno, secondo me, Savoia, Latina, Monterosi ed inserirei tra queste, anche la Nocerina che dispone di un buon organico.

Lascia un commento

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome