Savoia-Torrecuso: attesa infinita

    0
    167

    Sale l'attesa della tifoseria torrese, la "febbre" della partita ha ormai invaso la città di Torre Annunziata. Per il primo match al Giraud è atteso il pubblico delle grandi occasioni e la tifoseria oplontina si sta già muovendo per garantire a mister Feola di poter schierare il dodicesimo uomo. Abbiamo raccolto le emozioni dei tifosi, di quelli sempre presenti, quelli occasionali e anche quelle di chi, purtroppo, non riesce ad essere la domencia allo stadio.

    Maurizio, operaio della Fiat ci dice: "Quest'anno non ho fatto l'abbonamento perché non riuscirò a vedere tutte le partite ma sicuramente porterò mio figlio a vedere il Savoia: vorrei che anche lui, come me da piccolo, possa vedere partite di un certo spessore nella sua città natale".

    Ciro Pagano detto "Lo Spartano", invece, non ha dubbi. "L'abbonamento lo farò come ogni anno. Con il Torrecuso non possiamo far mancare il nostro supporto alla squadra: lo abbiamo sempre fatto e continueremo anche quest'anno".

    Antonio, invece, va con i piedi di piombo. "L'abbonamento l'ho fatto perché la società merita fiducia: tutta la dirigenza mi ha dato sicurezza, se proprio devo chiedere un altro sforzo non si tratta di un calciatore, ma di una società solida che non si faccia influenzare dalla piazza".

    Chiudiamo la carrellata dei tifosi con Pasquale, emigrato a Modena che lunedì alle 6.00 sarà al suo posto di lavoro in fabbrica ma che non ha rinunciato a vedere la partita con il Torrecuso. "A costo di arrivare tardi e non dormire tutta la notte, sarò in curva a sostenere i bianchi. Per noi che viviamo fuori città, la sofferenza è doppia perché non possiamo seguire dal vivo le gesta dei nostri beniamini ed è solo grazie ai siti web che seguono il Savoia che possiamo conoscere i risultati, vedere immagini e video. Continuate così, per noi siete delle enormi risorse. Forza Savoia!"



    Analisi dei principali accadimenti relativi all’A.C. Savoia 1908 dal punto di vista del tifoso.